Domenica, 28 Febbraio 2016 18:03

TUMORI DEL CERVELLO: ADENOMA IPOFISARIO (GH SECERNENTE, ACTH SECERNENTE, TSH SECERNENTE, PROLATTINOMA), ASTROCITOMA, CARCINOMA IPOFISARIO, CRANIOFARINGIOMA, EPENDIMOMA, GLIOBLASTOMA, MEDULLOBLASTOMA, NEUROBLASTOMA, OLIGODENDROGLIOMA.

Scritto da 
Vota questo articolo
(0 Voti)

Il tumore cerebrale è una neoplasia invasiva della porzione intracranica del sistema nervoso centrale. Nei bambini i tumori intracranici sono generalmente dovuti ad anomalie di sviluppo, mentre negli adulti dal 20% al 40% delle lesioni maligne cerebrali sono di tipo metastatico, da carcinoma di seno, polmone, tratto gastrointestinale, rene, o di qualsiasi localizzazione di melanoma maligno. Le cause della maggior parte dei tumori primitivi del cervello non sono note, ma è stato osservato che corrono più rischi i soggetti esposti al cloruro di vinile*. I sintomi di un tumore cerebrale sono spesso quelli di aumentata pressione intracranica, quali cefalea, nausea, vomito, edema della papilla ottica, letargia, disorientamento. Inoltre possono comparire segni dovuti alla localizzazione del tumore, come la perdita della vista nell’occhio omolaterale a una neoplasia occipitale. I procedimenti diagnostici comprendono esame del campo visivo e del fondo dell’occhio, radiografie del cranio, elettroencefalografia, angiografia cerebrale, scintigrafia cerebrale, TAC, esami del liquido spinale. I tumori cerebrali più frequenti sono i gliomi, soprattutto astrocitomi. Nel bambino si sviluppano spesso dei medulloblastomi. In questo genere di tumori, la medicina convenzionale interviene spesso con l’intervento chirurgico. Mentre la radioterapia viene utilizzata nelle lesioni inoperabili, nei medulloblastomi e come trattamento post-operatorio del tessuto tumorale residuo. La chemioterapia non è molto efficace perché la barriera ematoencefalica impedisce l’azione di alcuni agenti antineoplastici. Solo in alcuni casi ha dato risposte positive nei pazienti trattati con procarbazina o nitrosouree, somministrate da sole o in associazione con vincristina.

*È il costituente base per la produzione dell’onnipresente PVC, materiale utilizzato per realizzare una gran varietà di prodotti plastici come tubi, cavi, rivestimenti per auto, materiali per impacchettare gli alimenti, arredamenti, finestre, coperture murali, articoli per la casa ecc. Fino alla metà degli anni ’70 il cloruro di vinile veniva impiegato anche come gas refrigerante, propellente per spray e come componente di alcuni cosmetici.

Letto 413 volte Ultima modifica il Domenica, 28 Febbraio 2016 20:19
Bonus William Hill
Bonus Ladbrokes

Copyright © 2014-2019 Naturopata Angelo Ortisi - P.IVA 01731320899 - Tutti i diritti riservati.

Powered by Warp Theme Framework
Premium Templates